Quotidiano | Categorie: Cultura, Eventi, Fatti

Breganze, torna il maggio breganzese fra esposizioni, laboratori, stand e degustazioni

Di Comunicati Stampa Venerdi 19 Maggio alle 14:31 | 0 commenti

ArticleImage

Dopo l'anteprima del 1° maggio con la Festa di Primavera, Sabato 20 maggio sarà la volta della Notte dei Musei, con l'apertura straordinaria del Museo del Maglio e dell'Antica Officina Radin. Domenica 21 maggio si ripropone "Ciacolando per Breganze - In Circolo da 20 anni", percorso enogastronomico tra le colline breganzesi. Gli eventi proseguiranno poi nel weekend successivo con la 66esima edizione del Festival del Vino in piazza Mazzini (26-28 maggio): laboratori, esposizioni e stand enogastronomici con il "toresàn" come filo conduttore di questa edizione. Anche quest'anno il maggio breganzese si declina in diverse forme. Dopo l'anteprima di lunedì 1° maggio con la Festa di Primavera organizzata dalla Acli di Breganze sul colle di S. Lucia e il 19° Trofeo Giacomo Saugo, corsa non competitiva in salita a cura del Gruppo Alpini di Breganze, sabato 20 maggio in concomitanza con la Notte Europea dei Musei, il Museo del Maglio sarà aperto dalle 19:30 alle 23:30 con l'esposizione di orchidee rare "Orchidee nel Maglio" del Gruppo Orchidofilo Jacquard. La mostra proseguirà anche domenica 21. Nell'Antica Officina Radin si potrà invece ammirare "La curiosità del fare" di Umberto Ederle, aperta fino a domenica 28.

Domenica 21 maggio il Circolo Arci La Ciacola propone invece la 19^ edizione di "Ciacolando per Breganze - In Circolo da 20 anni", percorso enogastronomico che si snoda tra le colline di Breganze allo scopo di promuovere una cultura di slow food a contatto con la natura e il paesaggio.
Nel Parco Don Sturzo (adiacente agli impianti sportivi), l'ASD Basket Breganze organizza il XVI Torneo "Città di Breganze" 3 contro 3 minibasket cat. Aquilotti con spostamento in caso di maltempo presso palestra Scuola media.

Giovedì 25 maggio l'appuntamento è alle ore 20:30 nella Sala ex Comunità Montana in piazza Mazzini per l'uscita del secondo volume sulla storia del Toresàn di Breganze, a cura di Nerio Brian
"Di spiedi, ricette, cacciatori, chef e ...", storia e storie per raccontare un territorio e le sue eccellenze, con Nerio Brian Contastorie, Giacomo Polga Voce recitante, Andrea Bazzoni al Mandolino, Maria Cleofe Miotti alla Mandola, Ilaria Settimo Chitarra. Ingresso gratuito.

La festa prosegue poi nel weekend successivo: con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, la Pro Loco propone infatti la 66^ edizione del Festival del Vino da sabato 26 a domenica 28 maggio 2017 in piazza Mazzini, classico appuntamento con l'enogastronomia locale che quest'anno si rinnova con un programma ricco di iniziative inedite, con la collaborazione dell'Associazione Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze, del Consorzio Tutela Vini DOC Breganze, dell'Associazione Alpini Breganze, della Protezione Civile Breganze, dell'Accademia del Toresàn, del Gruppo Festeggiamenti Maragnole, dell'Ass.ne Gruppo Ricerca Storica Breganze, del Circolo ARCI La Ciacola, dell'I.I.S. Scotton di Breganze, delle Botteghe di Breganze, del Progetto Giovani Breganze, del Gruppo Giovani Maragnole, del Gruppo Scout, dell'ACR Breganze.

La manifestazione prevede tre giorni di esposizioni, degustazioni e stand eno-gastronomici, con il fine di promuovere le eccellenze del territorio e della cultura enogastronomica locale. Si potranno gustare i prodotti delle cantine appartenenti al Consorzio Doc di Breganze e assaporare le prelibatezze di diversi espositori provenienti da tutto il territorio.

Si comincia venerdì 26 alle 17:30 con l'Istituto di Istruzione Superiore "A. Scotton" di Breganze che propone un workshop con laboratori aperti di fotografia, stampa su t-shirt, produzione della carta, calcografia, esposizione gokart, fino alle 24:00.
A partire dalle 18:00 apre il Borgo del Vino, con gli stand di produttori della DOC Breganze, dove sarà possibile assaporare le eccellenze della produzione vitivinicola locale. Numerosi anche gli stand gastronomici con ampia scelta di piatti tipici tra cui non poteva mancare il piatto De.Co. Toresàn.
La musica farà da cornice alle tre giornate, con intrattenimento live e animazione serale. Nella piazza e tra le vie centrali sarà possibile acquistare delizie made in Italy e prodotti locali, in una variegata esposizione di bancarelle.

Ecco il programma del Festival del Vino

Venerdì 26 maggio
Dalle 17.00 Live music
ore 18.00 Apertura del Borgo del Vino
ore 19.00 Apertura dello Stand Enogastronomico
dalle 20.30 Animazione con dj, J.U.N.K. & Osto, Il Baffo del Drago Pirata e Truenfalls, La libertà in offerta

Sabato 27 maggio
dalle ore 9.00 Esposizione prodotti Sapori d'Italia
ore 18-23 Apertura del Borgo del Vino
ore 19.00 Apertura dello stand enogastronomico con vari piatti e specialità Toresàn (prenotabile)

Domenica 28 maggio
dalle ore 9.00 Esposizione prodotti Sapori d'Italia
ore 10.30-15.00 Apertura del Borgo del Vino
ore 12.00 Apertura dello stand enogastronomico con vari piatti e specialità Toresàn (prenotabile)
ore 17.00-23.00 Apertura del Borgo del Vino
ore 21.00 Serata con EXIT ITALIAN TRIBUTE musica anni ‘60
In questa domenica anche le attività commerciali resteranno aperte.


Info: Pro Loco di Breganze cell. 333 421 8975
Prenotazioni Toresàn: 0445 873449 (orario negozio), 3357461174, 3398252319 entro venerdì 26 maggio.

 

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

Venerdi 19 Maggio alle 10:05 da zenocarino
In Variati: “I tagli alle Province sono tagli ai servizi. Facciamo appello alla responsabilità del Parlamento”

Domenica 14 Maggio alle 07:29 da kairos
In Dopo BPVi e Fiera alla morte di Vicenza mancano solo la retrocessione del Vicenza e la cessione di Aim

Venerdi 28 Aprile alle 10:28 da kairos
In L'Italia dal 77° al 52° posto per libertà di stampa: Bulgarini festeggia smentendo Variati

Venerdi 28 Aprile alle 10:27 da kairos
In L'Italia dal 77° al 52° posto per libertà di stampa: Bulgarini festeggia smentendo Variati
Gli altri siti del nostro network