Politica

Quotidiano | Categorie: Politica

TuteliAMO la Valle dell'Astico: NO all'A31 in una manifestazione a Cogollo del Cengio di "Salviamo la Val d'Astico"

ArticleImage Stamane una cinquantina di persone si sono ritrovate nel territorio di Cogollo del Cengio, dove le trivelle da giorni stanno facendo i carotaggi, per manifestare la propria contrarietà alla possibile costruzione della Valdastico Nord. Erano presenti cittadine e cittadini dei paesi e delle valli limitrofe (uno della Val d' Astico!) e dei paesi circondariali, nonchè di Vicenza e oltre ed anche qualche amministratore locale. La battaglia sostenuta da chi crede fermamente nella tutela e nell' importanza di mantenere integra questa vallata è una battaglia trasversale che oltrepassa saggiamente i confini della propria appartenenza partitica e dei propri paesi per concentrarsi unicamente sull' obiettivo: tali espressioni e manifestazioni sono ben raccolte e convogliate dal Comitato recentemente sorto "Salviamo la Val d'Astico".

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente, Politica

Pfas, M5S: "Chiudere la linea della Miteni e far pagare all'azienda la bonifica"

ArticleImage Le analisi del sangue sui Pfas, fatte su cinquanta 14enni della zona rossa, Lonigo, Sarego e Brendola rivelano una presenza della sostanza pericolosa di 64 nanogrammi, ovvero 32 volte sopra la media.

Un altro dato grave emerge dal bio-monitoraggio. Paola Facchin direttore del centro malattie rare rivela che dalle 15mila gravidanze nella zona sono emerse problematiche come l'aumento di gessosi e diabete, con rischi per la sopravvivenza dei neonati fino al 2013. Scrivono in un comunicato i rappresentati dei Cinque Stelle in Regione.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Nuovo presidente per la Mostra dell'Artigianato, Noi di Marano: "è un valzer delle poltrone"

ArticleImage La lista civica "Noi di Marano" apprende con stupore la notizia dell'ennesima prevaricazione del Sindaco Piera Moro che, a soli tre mesi dalle elezioni amministrative e dalla scadenza naturale del suo mandato da primo cittadino, ha nominato un nuovo Presidente della Mostra Artigianato Alto Vicentino, senza dare possibilità alcuna al Consiglio Comunale di esprimersi sulle possibili candidature. -Si legge in un comunicato stampa della civica- Già a gennaio 2013 la lista civica "Noi di Marano" aveva richiamato il Sindaco, fin troppo abituato ad utilizzare il suo ruolo istituzionale a proprio uso e consumo, in merito all'improvvisa nomina a Presidente della Mostra Artigianato di Paolo Tracanzan, già coordinatore del circolo Pd di Marano Vicentino e organizzatore di fatto della campagna elettorale della lista civica "Marano Bene Comune". Una nomina che tanto sembrava essere un premio politico per l'impegno profuso da Paolo Tracanzan a favore del Sindaco stesso.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Politica

Il forno crematorio a Noventa Vicentina non si farà, Maria Pia Dall'Armellina per M5S: non per decisione del sindaco ma solo perché così ha stabilito la Regione Veneto.

ArticleImage La Consigliera per il Movimento 5 Stelle di Noventa, Maria Pia Dall'Armellina,in una nota, che pubblichiamo di seguito, afferma che la maggioranza che amministra Noventa Vicentina non ha rinunciato al suo progetto di costruire il forno crematorio, che comunque non si farà, perché nella seduta del Consiglio comunale del 16 febbraio scorso il sindaco Marcello Spigolon ha preso atto con una delibera di Giunta dell'emendamento proposto in Regione da Nicola Finco che congela fino al 2018 la costruzione di forni crematori in Veneto in attesa della predisposizione di un piano di ubicazione degli impianti. Il Sindaco e la maggioranza hanno respinto la proposta presentata dal Movimento 5 Stelle, nella quale si chiedeva di ritirare la delibera del consiglio comunale, che prevedeva un cambio di destinazione d'uso di una zona adiacente al cimitero per costruire il forno (nella foto l'area originariamante prevista per il forno crematorio).

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Religioni, Politica

Il Vescovo Mons. Beniamino Pizziol sabato incontra gli amministratori locali del Vicentino

ArticleImage Dopo la positiva esperienza vissuta lo scorso anno in occasione del Giubileo degli amministratori locali che vide la presenza di oltre ottanta sindaci dell'area berica, il vescovo di Vicenza, Mons. Beniamino Pizziol, rinnova anche quest'anno l'invito per un momento di confronto e riflessione sui temi che - con le legittime e doverose differenze - stanno a cuore tanto alla Chiesa quanto ai Comuni. L'incontro tra mons. Pizziol e gli amministratori locali si terrà sabato 18 febbraio dalle 15 alle 17 al Centro pastorale "Onisto" in Borgo Santa Lucia. Il tema scelto per il dialogo di quest'anno è quello della costruzione di reti educative che sappiano coinvolgere e valorizzare positivamente i diversi soggetti presenti sul territorio, comuni e parrocchie in primo luogo.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Umberto Guidato è il nuovo prefetto di Vicenza: parla di economia, inquinamento e immigrazione. Con l'aiuto per Recoaro del vicario Massimo Marchesiello

Buona la prima. Il nuovo prefetto di Vicenza , il dr. Umberto Guidato, si è presentato oggi per la prima volta alla città nella Sala Dorata di palazzo Nievo in contrà Gazzolle. Guidato, leccese della classe 1953, subentra a Eugenio Soldà che lascia l'incarico per raggiunti limiti di età. Vicenza è la prima esperienza al Nord per il nuovo prefetto dopo molto tempo, ha trascorso gli ultimi tre anni a Taranto dopo aver prestato servizio a Caltanissetta e Avellino, anche se il primo incarico lo ottenne a Piacenza. "Non conosco le priorità - ha detto oggi Guidato - ma so di essere arrivato in una provincia di 870 mila abitanti e con 121 comuni, quindi molto grande e con problematiche diverse". Guidato, dopo l'enunciazione delle linee guida della sua azione, che parte da una necessaria conoscenza del territorio ancora da acquisire, ha, tra l'altro, chiarito (vedi il video) che il suo impegno (vedi messaggio al territorio di ieri, ndr) a collaborare con "la provincia, protesa, in questo momento storico, verso il sicuro conseguimento dell'obiettivo del riequilibrio economico-sociale" non riguardava aspetti particolari, come per la parte economica il flop della vecchia Banca Popolare di Vicenza.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Allarme in Provincia, Variati chiede aiuto a Mattarella: "Non ci sono più soldi"

ArticleImage

"Entro il 31 marzo dovremmo presentare il bilancio , ma se le cose non cambiano non ci saranno nemmeno i soldi per garantire i servizi e pagare gli stipendi". A lanciare l'allarme, nella sua veste di presidente della provincia, è Achille Variati che a margine della conferenza stampa in cui ha indicato le nuove deleghe date ai sindaci in Consiglio provinciale, ha spiegato ai giornalisti la difficile situazione dell'ente. Dopo i tagli e la manovra di abolizione delle Provincie, che abolite non sono, le casse sono inesorabilmente vuote, mentre, almeno fino al 2018 restano ancora gli oneri, vedi alla voce servizi al cittadino che senza un bilancio non si possono assolvere. 

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Consiglio regionale del Veneto, in agenda il nuovo Comune della Val Liona

ArticleImage L'Agenda del Consiglio Regionale del Veneto prevede la convocazione, martedì 14 febbraio, alle ore 10.30, del Consiglio, in seduta ordinaria, con calendarizzati all'ordine del giorno, l'esame: del Regolamento UE relativo all'organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli; del Disegno di Legge, licenziato dalla Prima Commissione, relativo all'istituzione del nuovo Comune denominato ‘Val Liona' mediante fusione dei comuni di Grancona e S. Germano dei Berici, in provincia di Vicenza; della Proposta di Legge, d'iniziativa consiliare, licenziata dalla Quinta Commissione, relativa alle modifiche ed integrazioni alla normativa regionale che disciplina gli interventi regionali per i servizi educativi alla prima infanzia - asili nido e servizi innovativi. Avverte un comunicato della Regione.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Centri diurni per disabili, Lanzarin: "Avviata la revisione del sistema"

ArticleImage "Con i provvedimenti adottati la Regione si è posta l'obiettivo di essere vicina agli enti locali, offrendo una metodologia di calcolo che sia di supporto alla determinazione delle tariffe per l'assistenza nei centri diurni che ponesse rimedio alle variabilità segnalate sul territorio regionale. Ma al di là dell'applicazione del nuovo sistema tariffario, che tra l'altro può essere assolutamente graduale nel tempo prevedendo tre anni e più di tempo, quello che conta è l'avvio di un percorso di evoluzione organizzativa dell'offerta semiresidenziale che si è resa necessaria anche alla luce dell'incremento della domanda assistenziale che interessa l'intera area della disabilità". A tranquillizzare i sindaci dell'Alto Vicentino preoccupati per la tempistica di adozione del nuovo sistema tariffario per i Ceod è l'assessore regionale al sociale Manuela Lanzarin, facendo chiarezza su questo tema sul quale - sottolinea - c'è stato probabilmente un difetto di comunicazione che ha creato apprensioni ingiustificate.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Politica

Achille Variati risponde all'assessore regionale Elena Donazzan sul TPL con SVT

ArticleImage Il Presidente della Provincia Achille Variati risponde alla lettera aperta a lui indirizzata dall'Assessore Regionale Elena Donazzan sul trasporto pubblico locale.

Gentile Elena, mi piace essere preciso nelle risposte e, soprattutto, mi piace verificare quello che dico. Per questo, non appena ricevuta la tua lettera attraverso la stampa, ho chiamato il Presidente e il Direttore Generale di Svt, azienda unica del trasporto vicentino urbano ed extraurbano. E' vero, la biglietteria della stazione in viale Milano è chiusa la domenica: è antieconomico tenerla aperta per pochi utenti, visti anche i continui tagli al trasporto pubblico da parte della Regione Veneto (questi sì dovresti conoscerli bene), per cui dirottiamo gli utenti all'edicola interna (che però chiude alle 12.30) e alla tabaccheria della vicina stazione ferroviaria (che chiude alle 19.30). Il cartello che indica queste due alternative è visibile proprio nella vetrata della biglietteria.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti
Gli altri siti del nostro network